EU e-Privacy Directive

This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

View e-Privacy Directive Documents

You have declined cookies. This decision can be reversed.

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.

Faido e Morte di Rovagnate

Faido

A settentrione della villa Sacro Cuore si trova all'inizio del bosco di Faì (faggeto) in un luogo solitario una piazzola con una cappelletta sormontata da una grande croce di pietra. Sulla parte destra, è posta una statua in arenaria su piedistallo raffigurante uno scheletro, simbolo della morte: La Mort de Ruagnà. questa statua si trovava un tempo sul lato sud del viale delle Rimembranze verso la chiesa e segnava uno degli antichi fopponi dei morti della peste: l'Ussori de Ruagnà. Sotto la Croce sono deposti alcuni resti dei morti di peste del 1630 -1632, anch'esse conservate prima nell'Ussori de Ruagnà. Tuttora al Faido si reca la gente per recitare il Rosario.